Accessibilità: se non ora, quando? Tutto quello che c’è da sapere e da fare per essere pronti per il Trattato di Marrakesh e l’European Accessibility Act

Le leggi nazionali e internazionali recentemente approvate cambiano completamente lo scenario della produzione delle pubblicazioni accessibili per le persone con disabilità, sia per quanto riguarda la produzione di libri digitali accessibili, sia perché prevedono che l'intera filiera editoriale risponda a requisiti di accessibilità.

Il trattato di Marrakech e la relativa direttiva europea prevedono l’introduzione in Italia una serie di eccezioni alle norme sul diritto d’autore che permetteranno, senza che debba essere richiesta l’autorizzazione agli aventi diritto, a singole persone con difficoltà di lettura di libri a stampa o a delle entità autorizzate di riprodurre, distribuire e mettere a disposizione opere realizzate in formati accessibili. I beneficiari sono persone non vedenti, ipovedenti, dislessiche ma anche tutte quelle persone che hanno difficoltà nella gestione dei libri cartacei. L’eccezione però non si applicherà nel caso in cui siano disponibili versioni commerciali accessibili.

L’European Accessibility Act
, recentemente approvato dal Parlamento europeo, prevede che a partire dal giugno 2015, tutta una serie di prodotti e servizi dovranno obbligatoriamente rispondere a specifici requisiti di accessibilità. La normativa include gli e-book, tutta la loro filiera distributiva e le relative soluzioni di lettura: ogni attore della filiera quindi editori, distributori, librerie online, siti web, device e app di lettura dovranno essere realizzati secondo le specifiche tecniche definite dalla normativa.

La giornata presenterà i dettagli delle due normative e il loro impatto sul settore editoriale, fornendo indicazioni sui requisiti che ogni attore della filiera dovrà rispettare per essere in regola con la legislazione per permettere alle persone con disabilità visiva di fruire dei contenuti nella massima autonomia.

Saranno poi illustrate le caratteristiche che le diverse tipologie di pubblicazioni e i siti web devono avere per poter essere accessibili a tutti fornendo un primo inquadramento sugli standard che dovranno essere adottati per la creazione di pubblicazioni digitali accessibili, una panoramica sui requisiti e sugli aspetti tecnici fondamentali in materia di accessibilità di siti web e app e un approfondimento sulla corretta gestione dei metadati.

Programma dettagliato

L’accessibilità dei contenuti editoriali
• Come leggono le persone con disabilità visiva: quali sono le necessità degli utenti e i più comuni strumenti di lettura
• Cosa succede se una pubblicazione non è accessibile
• Le soluzioni di lettura accessibili
• Fondamenti dell’accessibilità digitale e l’evoluzione normativa (Trattato di Marrakech e European Accessibility Act)
• L’ecosistema editoriale accessibile: i siti di e-commerce, le soluzioni di lettura, le piattaforme online, le soluzioni DRM, i metadati descrittivi dei prodotti
• Prodotti editoriali accessibili: evoluzione degli standard e specifiche dell’accessibilità di PDF/EPUB3/HTML5
• Requisiti di una pubblicazione digitale accessibile: linee guida, standard, checklist e riferimenti internazionali
• Come si preparano le descrizioni alternative delle immagini

Siti web, piattaforme e app
• Siti web e piattaforme accessibili: linee guida WGCA 2.0
• App accessibili: requisiti e guidelines per sviluppare app iOS e Android accessibili

 

Quota soci AIE
300 euro + iva il 1° iscritto, 250 euro + iva il 2° e 3°
Quota Soci AIE Piccoli
200 euro + iva il 1° iscritto, 150 euro + iva il 2° e 3°
Quota non soci
400 euro + iva il 1° iscritto, 350 euro + iva il 2° e 3°
Tariffa speciale
Soci Fondazione LIA: 300 Euro + iva 1° iscritto - 250 Euro + Iva il 2° e 3°
Quota comprende
Slide della lezione, Coffee break
Chiusura iscrizioni
04/11/2019
25 novembre 2019
dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30
AIE - Milano, Corso di Porta Romana 108 (metro linea 3, fermata Crocetta)
Editoria digitale

Hai bisogno di informazioni sui nostri corsi?

Vuoi conoscere il regolamento di partecipazione, le modalità di iscrizione o come effettuare il pagamento?
Hai bisogno di contattarci?

Docenti
Cristina Mussinelli
Consulente editoriale e consulente AIE per l’editoria digitale. Dal 2014 è segretario generale della Fondazione LIA (www.fondazionelia.org) organizzazione no profit che promuove lo sviluppo della lettura digitale accessibile nel mercato editoriale. Lavora nel settore editoriale dal 1982 e dal 1992 si occupa di editoria e innovazione tecnologica. Ha un’approfondita conoscenza dell’evoluzione delle tecnologie nel mercato editoriale italiano e internazionale e una pluriennale esperienza nella gestione di progetti editoriali digitali. È membro del Digital Publishing Business Group del W3C (World Wide Web Consortium) e del board dell’EDRLab (European Digital Reading Lab).
Gregorio Pellegrino
Gregorio Pellegrino, laureato in ingegneria informatica, si occupa di editoria digitale, nuovi media e web come consulente e docente per aziende editoriali (in particolar modo su formati, standard internazionali e piattaforme di authoring). È responsabile tecnico della Fondazione LIA - Libri Italiani Accessibili per la quale si occupa di attività di consulenza e formazione per organizzazioni nazionali ed internazionali che vogliono cambiare i processi produttivi per mettere al centro l'accessibilità. Per LIA partecipa ai working-group internazionali del W3C (Wordl Wide Web Consortium) e del Daisy Consortium sull'accessibilità delle pubblicazioni e gli standard dei formati.
Elisa Molinari
Laureata in Filologia Moderna presso l’Università Cattolica di Milano, lavora dal 2011 presso l’Associazione Italiana Editori per cui si occupa di eventi e progetti dedicati al mondo dell’editoria, con particolare attenzione per le soluzioni più innovative e improntate al digitale. Dal 2013 si occupa del coordinamento dei progetti, delle attività di formazione e consulenza e degli eventi che la Fondazione LIA – Libri Italiani Accessibili realizza in Italia e all’estero per promuovere la cultura dell’accessibilità.
Download
325.2019 - Scheda di iscrizione
Potrebbero interessarti