Bonus cultura - Levi (AIE): "Il bonus cultura 18app ha contribuito alla crescita culturale del Paese"

“Il bonus cultura 18app ha aiutato le famiglie italiane dimostrandosi un investimento utile che ha contribuito alla crescita culturale del Paese”. È questo il commento del presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE) Ricardo Franco Levi a proposito delle ricadute sui consumi culturali librari legati allo strumento.

“Al momento”, ha proseguito Levi, “non esiste ancora un fondo dedicato al sostegno delle spese degli studenti universitari. Il bonus 18enni è stato in massima parte utilizzato dalle famiglie per acquistare i libri di testo per l’università, svolgendo un ruolo simile ai fondi destinati all’acquisto dei testi scolastici in favore degli alunni delle scuole dell’obbligo. Per questo ci auguriamo siano presto messe in atto iniziative analoghe”.

“I libri e la lettura si sono rivelati il prodotto culturale più apprezzato”, ha concluso Levi. “I dati del MiBACT dimostrano che oltre l’80% del valore della spesa complessiva nei due anni di bonus ha riguardato proprio i libri. È importante investire per migliorare la didattica ma non dimentichiamo l’importanza del valore intrinseco del libro e della lettura nell’istruzione e formazione lungo tutto l’arco della vita”.

15/06/2018
Contatti
Ufficio stampa e comunicazione
Associazione Italiana Editori

Daniela Poli (responsabile)
Marianna Venturini
Valentina Bortoletto

Tel. 0289280823
ufficiostampa@aie.it
daniela.poli@aie.it
marianna.venturini@aie.it
valentina.bortoletto@aie.it
Allegati